Come aumentare followers su Instagram in 10 passi

Indice dei contenuti

Instagram è uno dei più importanti social network esistenti con 1 miliardo di utenti attivi in tutto il mondo di cui 19 milioni qui in Italia.
Esistono modelle che hanno lanciato la loro carriera a suon di post e aziende che hanno raggiunto moltissimi clienti grazie al social network delle foto.

Anche tu puoi raggiungere la crescita che desideri e aumentare followers e like gratis – leggi l’articolo per sapere come!

1. Sfrutta al meglio la biografia

Quando si crea il proprio profilo Instagram bisogna scrivere una biografia.

All’interno della biografia si può aggiungere un solo hyperlink, rifletti bene su dove vuoi mandare le persone che visitano il tuo profilo!
Il primo pensiero che passa per la mente è re-indirizzare gli utenti direttamente sulla homepage del tuo sito web ma, in questo modo, potresti farti sfuggire l’opportunità di raccogliere quante più informazioni sui visitatori.

Crea una landing page con offerte esclusive per chi arriva da Instagram.

Potrebbe trattarsi di un e-book, un video interessante, la possibilità di iscriversi alla tua newsletter o uno sconto speciale del 10%.

In questo modo si usa l’attenzione generata da Instagram per raggiungere conversioni.

Esempio di biografia: Marco Montemagno inserisce un video come link esterno
Esempio di biografia con link esterno a un video

N.B. Instagram è un social network che nasce per i dispositivi mobili quindi i contenuti a cui rimandi devono assolutamente essere mobile-friendly.

Dopo aver aggiustato la bio, è tempo di postare!

2. Opta per una Content Strategy coerente

Per avere successo su Instagram bisogna sapere cosa postare.

  • Sii coerente e costante: attraverso i vari post bisogna stare attenti a rispettare la brand image che si vuole dare e capire cosa piace al nostro target per intrattenerlo.
    Inoltre, ricordati di postare un sacco! Instagram ha un effetto valanga: più posti e più velocemente cresci.
    Anche l’interazione gioca la sua parte, per questo è bene essere presenti per rispondere ai commenti, creando così engagement.
  • Punta sull’estetica: Instagram è una piattaforma visiva. Gli account migliori hanno un chiaro schema di colori e temi in linea con il loro stile.
    Non tutti siamo fotografi professionisti però!
    Niente paura: se non hai un designer grafico fra le tue fila puoi usufruire di tool come Phonto o Wordswag che mettono a disposizione immagini modificabili.
  • Vai di Video Marketing: Secondo le ultime stime, nel 2020 il mercato dei video potrà raggiungere il 75% del totale del traffico mobile.
    Un modo intelligente di usare video potrebbe essere promuovere altri contenuti altrimenti non adatti a Instagram.

3. Usa le Instagram Stories

Le Stories sono una caratteristica estremamente popolare di Instagram lanciata nel 2016.

Dato che spariscono dopo 24 ore non sembrano il modo migliore per fare marketing, giusto?
NO, SBAGLIATO!

Innanzitutto, Instagram posiziona le Stories in alto quindi sono la prima cosa che gli utenti vedono (perciò hanno molta più possibilità di essere viste rispetto ai post!).

Interfaccia utente di Instagram: le Stories appaiono in alto.

Inoltre, gli utenti business possono includere dei link all’interno delle Stories e, come ulteriore bonus, le migliori Stories possono essere aggiunte agli highlights.

Usando i tag di localizzazione si può anche essere trovati da chi non è già un follower. Infatti attraverso gli hashtag e i tag che usi, si può essere cercati per contenuto e apparire nella sezione “Esplora” della piattaforma.

Ricapitolando, questo tipo di contenuto dà la possibilità di sperimentare temi diversi con poco rischio, in questi casi non è richiesta la perfezione.
Potrebbe essere la soluzione ideale per i brand che vogliono apparire divertenti e poco “aziendalosi”.

4. Non automatizzare troppo

Durante la fase di crescita di un account, dedicati ad azioni che non possono essere automatizzate e falle tu in prima persona!

Il tocco personale aggiunge sempre voce a un profilo, specialmente durante il periodo iniziale.
Ecco cosa puoi fare in prima persona:

  • Esplora gli hashtag per capire le discussioni del momento
  • Commenta in prima persona e coinvolgi direttamente gli utenti
  • Usa il tuo nome nei commenti per far capire alle persone con chi stanno parlando
  • Aggiungi i tuoi commenti nelle discussione attive sulle pagine della concorrenza
  • Fai del tuo meglio per rispondere ad OGNI commento quando il tuo account è ancora piccolo

5. Costruisci una rete di contatti

I contatti sono fondamentali sui social media, un post di personaggi conosciuti può raggiungere migliaia di nuovi utenti.

Come si creano connessioni?

  • Assumi influencer: se hai il budget puoi approcciare direttamente gli influencer. Crea una lista di coloro con pubblico più simile al tuo, fai offerte e preparati a negoziare.
  • Se condividi tu condivido anche io: Proponi di condividere i contenuti di un altro account se in cambio lui farà lo stesso. Questo è un modo per far arrivare il tuo contenuto a un pubblico totalmente nuovo.
  • Offri gadget gratuiti: Se vendi un prodotto/servizio, puoi prendere in considerazione l’idea di fare un regalino a qualche influencer in cambio di pubblicità.
    Questa tecnica è sempre esistita!
Rivolgersi a un influencer può essere un buon metodo per aumentare follower e like su Instagram

6. Dai importanza all’analisi dei dati

Attraverso i tool di analisi potrai capire cosa funziona e cosa invece no sul tuo profilo Instagram.

Puoi scegliere fra questi:

  • Squarelovin: tool gratuito che aiuta nella pianificazione dei post ma mette a disposizione anche un ottimo strumento di analisi per Instagram;
  • Followers Insight: questa app mobile gratuita fornisce molte informazioni sul comportamento dei follower, da chi commenta di più o mette più like, a chi smette di seguirti;
  • Iconsquare: se intendi dedicarti all’analisi dei dati con una certa passione puoi provare questo tool a pagamento dove, fra le tante feature, si può tenere sotto controllo anche i post della concorrenza.
Esempio di analisi dati di Instagram effettuata da Squarelovin
Esempio di analisi dati effettuata da Squarelovin

7. Fai attenzione alla funzionalità Shadowban

“To shadow banning” significa “interdire, mettere in ombra”.
Instagram ha una lista di tag proibiti che sarebbe opportuno non usare.

Usando uno di questi hashtag, l’algoritmo della piattaforma social non ti farà comparire fra le ricerche.

Per una panoramica completa degli hashtag bannati, leggi questo post.

Utenti che utlizzano hashtag su Instagram da computer, smartphone e tablet

8. Dedica tempo anche a ciò che non è Instagram

Cercare di imparare tutti i trucchi di Instagram va bene ma se si vuole fare veramente il salto in avanti non bisogna dimenticarsi di tutto ciò che esiste al di fuori, e fare pubblicità al nostro profilo anche su altri canali.

9. Organizza contest

Per molte aziende i contest sui social media rappresentano una fantastica opportunità per migliorare l’engagement e portare nuovi follower al proprio account.

L’opzione più semplice potrebbe essere quella di offrire premi a utenti che condividono il tuo profilo e invitano i loro amici a seguirti.
Non è detto che sia per forza un’opzione molto dispendiosa.

10. Usa tutte le feature di Instagram

Lo sai che l’algoritmo di Instagram è così intelligente che riconosce gli account che usano tutte le feature della piattaforma?
E li predilige rispetto agli altri.

Quindi se vuoi attirare più persone verso i tuoi contenuti dovrai misurarti con tutto ciò che Instagram offre.

Più varietà di contenuto userai (video, stories, highlights etc…) e meglio verrai classificato dall’algoritmo del social network.


Tutto qui! 😁
È un lavorone, è vero… Ma nessuno ha mai detto che fare marketing sia facile!

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti aggiorneremo su news, guide e casi studio per migliorare il marketing della tua azienda, acquisire nuovi clienti e fidelizzare quelli attuali.

Potrebbero interessarti anche:

Le relazioni fra aziende e clienti possono essere fragili, è difficile creare e poi mantenere dei forti legami in affari. Se ci pensate non è così diverso dall’amicizia fra persone:...
Lo sapevi che il 75% dei tuoi fedeli consumatori suggerirebbe la tua azienda a famiglia e amici? Per ogni brand esistono tre obiettivi fondamentali: vendite, clienti e lead, ma si...
Le capacità di leadership sono tanto desiderate quanto discusse. Il dizionario definisce la leadership come “la capacità di guidare un gruppo di persone o un’organizzazione” ma da nessuna parte esiste...
Robert Cialdini è nato nel 1945 ed è un famoso professore di Psicologia e Marketing alla Arizona State University negli Stati Uniti. Il manuale “Le armi della persuasione” di Robert...
Quali sono gli sbagli più frequenti che una persona o una azienda commette quando crea un Brand? Avviare un Brand non è semplice. Sono necessarie determinazione, impegno e capacità di...

Un caso studio che ha generato più di 100.000€ di fatturato

Compila il form qui sotto, riceverai il nostro case study gratuitamente

Un team di esperti pronto ad aiutarti

Compila il form qui sotto: ti risponderemo entro 48h.

Puoi anche contattarci qui: