Cos’è il marketing? Definizione e significato

Cos’è il marketing? Definizione e significato

Indice dei contenuti

La parola “marketing” appare oscura a molti non addetti ai lavori.

Nella confusione generale spesso i marketers sono dipinti come uomini senza scrupoli alla Mad Men o come la sezione creativa del reparto Vendite.

Non potrebbe essere più sbagliato.
Quindi cos’è il marketing?

Di seguito spieghiamo la definizione e il significato di marketing.

I luoghi comune del marketing

Nonostante tutte le persone dichiarino di avere un’idea della definizione di marketing, spesso ci troviamo a dover smontare queste affermazioni:

  • Non siamo venditori porta a porta o di call-center: esistono persone che ancora si guadagnano da vivere in questo modo ma sono una minoranza, oggi il mercato ruota intorno all’inbound marketing, cioè attirare i consumatori verso un prodotto/servizio piuttosto che spingere i prodotti verso di essi.
    Il marketing più tradizionale si chiama “outbound marketing” e come suggerisce la parola inglese cerca di raggiungere gli utenti “al di fuori”, invece di attirare possibili clienti “in” (dentro).
  • Il marketing e la pubblicità sono settori diversi. Nel marketing possono esserci dei servizi di campagne pubblicitarie a pagamento come il PPC, ma il resto è ben diverso dalla pubblicità tradizionale: si tratta di scrivere fantastici contenuti, divulgarli sui social network e inventarsi sempre nuovi modi per far arrivare agli utenti le informazioni di cui hanno bisogno per acquistare consapevolmente.
  • Il marketing non è né una perdita di tempo né di denaro. Bisognerebbe essere irrimediabilmente cinici per pensare che il marketing non abbia posto negli affari.
    Chi non vede un ROI adeguato alle spese di campagne marketing probabilmente non le sta facendo nel modo giusto.
    Per creare una strategia di marketing ci vuole dedizione e direzione per raggiungere determinati obiettivi.
Differenze fra Inbound Marketing e Outbound Marketing


Le persone non comprano prodotti e servizi,
ma relazioni, storie e magia

(Seth Godin)


Di cosa si occupa il marketing?

Adesso che abbiamo chiarito che i marketers non imboccano a forza il prodotto a potenziali clienti, vediamo nel dettaglio di cosa ci occupiamo.

Marketing: definizione

Cos’è il marketing?
Con il termine “marketing” ci si riferisce a quel reparto di un’azienda che si occupa di mettere in atto una serie di azioni per il soddisfacimento del cliente e lavora per la sua fidelizzazione, la quale avrà un notevole impatto finale sui profitti.

Marketing: significato

Sotto il cappello del marketing si trovano diverse attività, a volte anche distanti da loro, ma la magia di questo lavoro consiste nel sapere come combinare insieme questi diversi strumenti.

Innanzitutto il marketing al giorno d’oggi non può esistere senza internet e il mondo digital, per questo spesso gli si fa riferimento chiamandolo “digital marketing”.


Nel concreto, ecco le mansioni del reparto marketing:

  • progettare e ottimizzare siti web
  • scrivere copywriting coinvolgente
  • migliorare la SEO
  • raggiungere un pubblico fedele sui social media
  • costruire campagne di e-mail marketing
  • perfezionare il brand e le personas
  • Tracciare dati e analizzare il ROI e la crescita
  • Fare campagne pubblicitarie (occasionalmente)

Il nostro lavoro consiste nello scoprire quali aree della tua attività risultano più attraenti per potenziali clienti.
Cerchiamo e troviamo nel mondo digitale i tuoi simili, come un’agenzia matrimoniale: scaviamo negli interessi degli utenti e capiamo se ci può essere amore fra voi oppure no.


Il novanta per cento del successo di qualsiasi prodotto o servizio sta nella sua
promozione e nel marketing.

(Mark Victor Hansen)

Molto del lavoro solitamente è ristrutturazione ed è effettuato dietro il sipario.

Internet è la più grande vetrina del mondo e il nostro compito è far sì che tutti ti vedano e ti sentano nel ronzio continuo.
Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo comprendere tutto ciò che riguarda la tua attività. E attenzione, se a noi sfugge qualche dettaglio o sfumatura della tua azienda, sfuggirà anche al grande pubblico.

Dai un’occhiata a tutti i servizi offerti da Hanami

Incontro fra marketers e azienda per implementare strategia di marketing e analizzare dati

Il marketing è sia al servizio del cliente che dell’utente

Le campagne pubblicitarie tradizionali si trovano di fronte ad enormi difficoltà con il pubblico moderno.
Chi compra al giorno d’oggi tende a fidarsi solo delle ricerche fatte per mano propria e alle raccomandazioni online o di conoscenti.
D’altronde, è quello che facciamo tutti noi prima di acquistare: si va su internet e si fanno molte ricerche prima di contattare un venditore!

Chi si occupa di marketing è un ponte fra il cliente e l’utente, deve essere trasparente e ansioso di comprendere entrambe le parti. Infatti si lavora per entrambi in egual misura.

L’inbound marketing comunica benefici, non caratteristiche.

Per arrivare al cuore delle persone bisogna trovare il modo di parlare dei loro problemi invece di scaricare le funzionalità del prodotto da vendere con gergo tecnico.
Questo è l’unico modo per costruire una relazione duratura nel tempo: i clienti più fidelizzati possono diventare loro stessi promotori di un brand quando lo sentono molto vicino ai loro bisogni.


Il marketing non si basa sulle cose che fai,
ma sulle storie che racconti

(Seth Godin)


Il rapporto fra marketing e vendite

Il marketing e le vendite sono due facce della stessa medaglia: sono egualmente importanti e una fallisce senza l’altra.

I marketers, dopo il primo procedimento iniziale di analisi dei dati, aiutano il reparto vendite a trasformare dei potenziali lead in clienti.

I due reparti devono essere connessi e spesso le aziende che hanno problemi di vendita hanno anche problemi di comunicazione fra i due reparti.

Perché non puoi fare a meno del marketing

Hai chiaro finalmente cos’è il marketing?
Adesso ti spieghiamo perché è fondamentale!

I numeri parlano da soli: una strategia di marketing ben fatta porta a risultati inimmaginabili, specialmente per le piccole e medie imprese.

Non sei ancora convinto?

Ti lasciamo con un po’ di dati:

  • L’inbound marketing costa il 62% in meno della pubblicità tradizionale ma triplica i risultati
  • se hai una piccola attività e apri un blog avrai il 126% in più di lead rispetto alla concorrenza senza blog
  • nel 2019 è stato stimato che il settore del marketing vale 313 miliardi di dollari


Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti aggiorneremo su news, guide e casi studio per migliorare il marketing della tua azienda, acquisire nuovi clienti e fidelizzare quelli attuali.

Potrebbero interessarti anche:

Un caso studio che ha generato più di 100.000€ di fatturato

Compila il form qui sotto, riceverai il nostro case study gratuitamente

Un team di esperti pronto ad aiutarti

Compila il form qui sotto: ti risponderemo entro 48h.

Puoi anche contattarci qui: