SEO YouTube, non dirci che l'avevi sottovalutata! Scopri come indicizzare i tuoi video sul motore YouTube e aumentare le visualizzazioni.

SEO

SEO YouTube: guida pratica all’indicizzazione dei video

non dirci che l’avevi sottovalutata! Scopri come indicizzare i tuoi video sul motore YouTube e aumentare le visualizzazioni.

Poniamo il caso che tu abbia già avviato una strategia SEO per la tua attività e che tu abbia, dopo un po’ di sana attesa, iniziato a vedere dei bei risultati. L’attenzione che poni nella redazione dei tuoi articoli e delle tue pagine web si è dimostrata essere il boost della tua indicizzazione e adesso godi di un buon posizionamento sulla SERP di Google. Decidi così di esplorare nuovi lidi, come YouTube, e rendere la tua strategia ancora più multicanale: ottima idea! Ma come ottimizzare i tuoi contenuti in maniera organica su questo nuovo motore di ricerca? Attraverso la SEO YouTube, ovviamente!

Vediamo insieme qual è la strategia SEO per ottimizzare i risultati dei tuoi video su YouTube.

Qual è il tuo obiettivo? 

Lo sai, siamo fatti così, senza una strategia non ci muoviamo. Quindi, la prima domanda che devi porti è: qual è l’obiettivo per cui sto decidendo di mettere effort e budget nella creazione di video di qualità? Ti aspetti che siano gli utenti provenienti da Google a visualizzare i tuoi contenuti o che, invece, provengano direttamente dalla barra di ricerca di YouTube?

Nel primo caso potrai affidarti alla ricerca di keyword che contraddistingue la tua strategia SEO su Google. Nel secondo caso, invece, dovrai pensare di eseguire una ricerca specifica per YouTube. Niente di impossibile: le best practice che hai imparato ad applicare nella tua SEO Google non ti abbandoneranno certamente ora. In generale, dovrai comprendere le query di ricerca Google che restituisce SERP contenenti video. 

Per farlo puoi affidarti ad alcuni tool, come SeoZoom o Semrush, che riescono a fornirti una reportistica dettagliata anche per YouTube.

Come ottimizzare la SEO YouTube: accorgimenti utili

Hai individuato il tuo obiettivo, portato a termine la ricerca delle keyword, individuato la parola chiave principale e stilato una short list delle parole chiave secondarie. Hai tutto il necessario per iniziare a filmare un contenuto di valore. Starai attento alla qualità del video e, magari, inserirai frame accattivanti che strizzano l’occhio all’utente.

Adesso, però, iniziamo a ottimizzare: 

  • inserisci la keyword principale all’inizio del title del video, esattamente come faresti per un usuale blog post;
  • aggiungi i tag generici del canale, questi ultimi ti consentiranno di apparire anche nelle ricerche correlate;
  • aggiungi i tag specifici del video, questi aiuteranno il tuo contenuto a posizionarsi;
  • scrivi una descrizione efficace e includi il link verso il sito web dove vuoi che confluisca il traffico;
  • attribuisci al file video un nome coerente.

Un altro consiglio che ci sentiamo di fornire è quello di consentire l’embedding del tuo video ad altri utenti – e di farlo tu stesso. L’embedding indica l’azione di incorporare il video in altri siti web o risorse: una carezza lato SEO, che contribuirà a favorire il tuo ranking.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile!

SEI ALLA RICERCA DI UNA WEB AGENCY PISA PER MIGLIORARE LA TUA SEO?

RICHIEDICI ORA LA TUA CONSULENZA CON PREVENTIVO GRATUITO DELLA TUA ATTIVITÀ

Articoli

ALTRI

Altri Articoli

Scarica il nostro caso studio.

Compila i campi qui sotto per riceverlo.